mercoledì 2 maggio 2012

Digressione #2.

Entro in bagno tremando, appoggio le sigarette sul lavandino - dopo la doccia, c'è il rituale delle Winston Rosse : colpo di spazzola, un tiro, colpo di spazzola, un tiro - mi sbuccio e lancio i vestiti dove capita.
Qualcuno potrebbe chiamarla resa dei conti.   
Un tempo pesarsi era un piacere, dimagrivo almeno un chilo al giorno - talvolta riprendendolo inspiegabilmente nel giro di poche ore, ma alla fine della settimana ero sempre meno ingombrante, sempre meno pesante - passavo (forse) ore davanti allo specchio, provavo vestiti che non avevo mai pensato di poter indossare: un tempo la bilancia rappresentava un rifugio dalla tempesta. 
Ora distolgo lo sguardo dallo specchio e non mi sforzo nemmeno più di toccare le ossa con le dita: devo affondare nella pelle, devo scavare. E, si sa, andare tanto a fondo dentro di sé fa male.
Afferro la bilancia, mettendola, con una delicatezza quasi adulatrice, sul pavimento. 
Un passo. 
Martedì scorso ero sui cinquanta chili netti. Precisi come uno squarcio da bisturi. 
In mezzo è sfrecciata un'abbuffata, in mezzo sono passate in processione migliaia di calorie. 
Oggi segnava quarantasette punto nove.

Sì, buono. Ora spiegatemi perché mi sento enorme. Spiegatemi perché vedo grasso ovunque. Spiegatemi come diavolo ho fatto a lievitare di dieci chili in meno di sette mesi. Spiegatemi come riavere orasubitoimmediatamente i miei quaranta maledettissimi chilogrammi.
Ho bisogno di sentirmi leggera, ho bisogno di non sentirmi affatto. 

L'anoressica sembra dire: «Tengo sotto controllo il mio corpo e i suoi bisogni, e vi odio tutti, voi che siete così deboli da cedere ai bisogni del vostro corpo. Io sono più forte di voi, mi sento superiore». Un soggetto anoressico ha sempre un che di inavvicinabile. 
Renate Göckel.




10 commenti:

  1. Cakkio sei dimagrita!!!!!
    perche' lo vedi nella tua mente ecco perche'! io fumo..anzi fumavo le marlboro light ora sono passata alle chesterfilde blu.......
    Non fumo da ieri e ne ho una voglia matta e il tuo post non mi aiuta mica ;(
    Tranquillissima che sei.dimagrita anche tanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa!
      Io ho tentato di smettere, ma ho anche deciso abbastanza in fretta che devo tenere sotto controllo troppe cose. Insomma, questa aspetterà ancora un bel po'.

      Elimina
  2. Stai andando bene,se continui così piano piano riperderai i chili che hai preso in questi mesi. I risultati si vedono già. 47 chili sono meno di 50 e andrà meglio di giorno in giorno.
    Purtroppo è la tua mente che ti fa vedere come non sei,cioè magra. Non crederle.
    Ti stringo
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero.
      E, sul serio, ti adoro.

      Elimina
  3. Beh, beata te. Anche io una volta mi pesavo felicemente quasi. Ora appoggio la bilancia delicatamente sul pavimento, attenta a non produrre il minimo rumore e mi peso quando ci riesco. La maggior parte delle volte non ne ho il coraggio. Non riesco più a tornare ai 47 kg, e a volte vorrei essere alta più di 169 cm, essere altissima e fingere che i miei 50 kg vadano benissimo. Il problema è che aumentano inesorabilmente e io faccio il più possibile per arrestare il loro aumento ma il grasso mi invade e sono inerme.
    Scusa lo sfogo, volevo farti capire che la differenza c'è, e tu sei molto più magra, sei tu che non lo vedi, credimi.
    Un bacio,
    Effe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So cosa intendi e sono nella tua stessa identica situazione: non sono più magra, sono solo più bassa.
      Un metro e cinquantuno - sì, lo so, una tristezza infinita - quindi non credere, siamo sulla stessa barca.

      Elimina
  4. due chili in una settimana?
    non mi farei problemi.
    per quanto riguarda la citazione invece, non sono d'accordo. frasi così cercano di rendere l'anoressia misteriosa, interessante.
    una ragazza anoressica non è nè l'uno nè l'altra.
    è solo molto triste.
    ti stringo fortissimo,
    vì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo, l'infelicità è la cosa più interessante e penetrante che esista. Non l'unica, grazie al cielo, ma la più totalizzante.
      C'è sempre qualcosa di splendido, seppur in modo grottesco, nella sofferenza.

      Elimina
  5. Vorrei riuscirci anche io, vorrei riuscire a perdere chili in così poco tempo.. è un mese che non mi muovo dallo stesso numero, non aumento, non calo.. Ce la stai facendo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, è un ritorno.
      Anche io ho avuto una o due fasi stabili, seguite da una corsa all'ingrasso inquietante. Ora sto tentando di tornare a ciò che voglio.

      Elimina

Isegoria.